Young Signorino ruba le basi delle sue canzoni?

Conosciamo tutti Young Signorino, il fenomeno virale del momento. Il trapper, 19 anni con un figlio di 2, è diventato famoso con il suo Mmh ha ha ha.

La domanda è la seguente: il brano è davvero suo? Il testo probabilmente sì,

ma la base assolutamente no. La canzone (se così si può definire), priva della parte cantata, è stata pubblicato su Soundcloud nell’ormai lontano 2015 da Sndwvs, un produttore di Utrecht, con il titolo Bells.

Leggendo la descrizione del video di Young Signorino, si può scoprire che il direttore artistico del brano Mmh ha ha ha risulta essere la misteriosa società YaY entertainment. Da una ricerca su Google non compare alcun risultato che possa riguardare la suddetta società.

A quanto pare non siamo stati gli unici a notare questo utilizzo da parte del trapper di Cesena di una base già edita e peraltro protetta da copyright, infatti già molti canali youtube e una testata musicale online hanno trattato l’argomento. Sorge dunque spontanea un’altra domanda: avrà pagato i diritti d’autore e i diritti d’utilizzo del brano oppure no? E ancora, era molto difficile comporre un brano composto letteralmente da quattro note in croce?

A dire il vero, per spezzare una lancia a favore del fenomeno da baraccone social del momento, anche altri volti della scena trap hanno utilizzato brani già editi come basi per i loro pezzi, come ad esempio Sfera Ebbasta, ma certo non hanno sollevato lo stesso polverone sollevato da Young Signorino.

In conclusione, speriamo che il trapper che in questo momento storico è sulla bocca di tutti abbia tutte le carte in regola, e dunque che abbia legalmente acquistato i diritti per il riutilizzo del brano Bells di Sndwvs.

Beppe Dammacco

Facebook Comments