Al via a Firenze la temutissima Coppa Cobram

Una competizione ciclistica amatoriale “alla ‘bona” in stile fantozziano adatta a tutti gli smidollati, non competitiva e a numero chiuso. Così l’Associazione Rondinella del Torrino ha presentato la “temutissima” 1° Coppa Cobram di Firenze e la pagina Facebook Coppa Cobram, organizzate insieme alla UISP Sez. Ciclismo di Firenze e in programma domenica 30 luglio. La mitica Coppa Cobram è la scena clou di ‘Fantozzi contro tutti’ e nella sua prima edizione fiorentina il nome nome ‘Memorial ragionier Ugo Fantozzi’. «Un modo divertente e originale per ricordare e rendere omaggio al grande Paolo Villaggio – ha dichiarato l’assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci – ed allo stesso tempo divertirsi con una competizione davvero alla portata di tutti in pieno stile fantozziano».

La corsa speciale, ai cui partecipanti sarà richiesto di presentarsi in abiti originali per imitare i personaggi del film, si svolgerà in città su un percorso di circa 12 km, cercando di ricalcare quanto piu’ possibile il circuito originale ideato da Paolo Villaggio per il terzo capitolo della saga del suo piu’ fortunato personaggio. La corsa passerà dal piazzale Michelangelo, ribattezzato per l’occasione Cima del diavolo; tra gli altri riferimenti alla leggendaria pellicola, ci sarà anche la ‘bomba’ (nel film, il mix di droghe che consente a Fantozzi di andare velocissimo vincendo la competizione), e verrà allestita pure la Trattoria al Curvone, con tanto di ospiti dell’alta aristocrazia borghese con addirittura la presenza della contessa Serbelloni Mazzanti Vien dal Mare. Al termine della Coppa, per tutti i ciclisti è prevista una cena con immancabile menù ricco di citazioni: frittatona di cipolle, spaghetti alla Montecristo, polpette di Bavaria del dottor Birkenmayer, contorno di piselloni alla mandrillo, pastrocchio di cioccolato e birrone gelato (chissà se ci sarà anche il rutto libero). Per concludere in bellezza, ci sarà la proiezione del film “Fantozzi contro tutti”

 Beppe Dammacco
Facebook Comments