Mangiamo la Foglia: Shadow of the Tomb Raider & Chuchel

Il nuovo trailer di Avengers: Infinity War è bellissimo, io e un mio amico abbiamo cominciato a inviarci quotidianamente messaggi di countdown al 25 aprile. Siamo vicini a un altro grande 25 – quello di marzo, che vedrà trasmessa l’ultima shoccante puntata di Dragon Ball: Super: saranno veri i rumour che circolano insistentemente in rete? Non lo so, io intanto mi presento e vi evito gli spoiler: sono ProngedLeaf e anche questa settimana vi prendo per mano per condurvi fra le fresche frasche del gossip videoludico, per spulciarne assieme a voi gli scimpanzé e scovarne i più infrattati tesori. Sapevate che uno streamer ha finito i tre Dark Souls di fila senza farsi mai colpire?

E anche settembre è sistemato

Una settimana di annunci e di annunci di annunci quella appena passata, con un Shadow of the Tomb Raider previsto per il 14 settembre e un probabile reveal di quel progetto Soulstorm nel cantiere dei Oddworld: Inhabitant – quei tipi che hanno in mano le sorti di Abe e soci. Maggio è fino a oggi l’unico mese denso di uscite importanti fra Donkey Kong Country: Tropical Freeze, Hyrule Warriors DX, Detroit: Become Human e qualcos’altro nel mezzo; manca un giochino interessante da fare ad agosto e il mio calendario di acquisti è completo, magari ne approfitterò per recuperare qualcosa. Voi invece che comprerete? Avete già un calendario di uscite personale? Scrivetelo nei commenti così che possa far finta di interessarmene!

Annunciato anche Sonic Mania: Plus, una sorta di edizione ampliata di tanti nuovi contenuti del bellissimo Sonic Mania rilasciato la scorsa estate – uno dei migliori titoli del porcospino degli ultimi dieci anni. Che SEGA abbia però capito che direzione far intraprendere alla sua più iconica icona è fatto ormai accantonato, viste le dicerie che girano su un possibile ritorno di Sonic Racing. Per fortuna a noi ci pensa Bandai Namco, che ha deciso di includere il protagonista di The Witcher fra i personaggi giocabili di Soul Calibur VI: Geralt entra dunque a far parte del cast e si prende addirittura il suo posto sulla cover del gioco in un’art di tutto rispetto – ammesso sia rimasto in circolazione ancora qualcuno a cui freghi qualcosa di Siegfried & co.

La rivincita delle remastered

Burnout Paradise: Remastered non è l’ennesimo e insulso porting ma un’operazione di rimasterizzazione riuscita; questo è quanto sostenuto da Digital Foundry, eminenza grigia nel campo dell’analisi tecnica dei videogiochi, che ha promosso l’operazione a pieni voti insieme ai tanti altri colleghi del settore. Potete trovare il loro video qui e il link Amazon del prodotto qui, così da capire perché comunque non lo prenderò mai: 39,90€ per una remastered sono decisamente troppi per le mie tasche. Curioso invece l’esito di Attack on Titan 2, che si piazza su Metacritic con una media di 77 su 100 basata su 29 critiche. Pur non riuscendo a spodestare il campione della settimana, quel Yakuza 6: Lost Song di cui non mi sento di parlare per ammessa ignoranza, il secondo tie-in dedicato all’opera magna di Hajime Isayama è riuscito a conquistare il cuore di molti suoi fan, compreso il buon Antonello Bello di cui sponsorizzo la recensione qui: premiato con un 8.6, Attack on Titan 2 migliora tutte le grezze qualità del primo capitolo e propone novità di tutto rispetto quali la Vita Quotidiana, in cui è possibile esplorare varie location e coltivare determinate relazioni per potenziare il nostro alter ego; un gameplay maggiormente improntato alla strategia e una corposa modalità storia, che si concentra sulla seconda stagione dell’anime ma comincia dalla prima per offrire decine e decine ore di gioco. Meno bene per Kirby: Star Allies, ma tanto avevamo detto che non ce ne importava niente quindi andiamo avanti.

Il SottoSopra

Finalmente ritorna il mio paragrafo preferito, con tante piccole novità per chiudere dolcemente l’articolo e darvi modo di non pensarmi più fino alla prossima settimana.

I lavori di ricostruzione in Unreal Engine 4 di Ocarina of Time dell’utente CryZENx procedono magnificamente, com’è possibile evincere dal video che vi allego poco più giù. Non vedo l’ora di metterci mani ma dubito che Nintendo darà il suo benestare ancora per molto. Sapevate inoltre che anche Twitch ha deciso di lanciare un servizio di download gratuito di giochi in digitale? Il programma Free Games With Prime partirà dal 15 marzo e includerà cinque giochi, ovvero Superhot, Oxenfree, Mr. Shifty, Shadow Tactics e Tales from Candlekeep Tomb of Annihilation – tutti nomi da lavar la faccia. E che dire di Another Sight, nuova IP sviluppata dagli italiani Lunar Great Wall Studios in cui una specie di cieca Alice in Wonderland vagherà per un mondo ispirato alla fantasia urbana di Neil Gaiman accompagnata da un gatto rosso parlante. Vi lascio il trailer un po’ più sopra, vi va di aspettarlo trepidamente insieme? Ottimo anche il lancio di CHUCHEL, nuova IP sviluppata da quegli Amanita Desing già autori di Machinarium, Botanicula e Samorost. Nomi di tutto rispetto a far da curriculum di quest’avventura grafica fuori di testa, in cui interpretare un… coso… alle prese con… cose… Già. Vi lascio il trailer che è meglio.

Conclusione

La prima settimana piena dopo tanto tempo, quella appena passata. In attesa della prossima, della quale scriverò in lacrime per la fine di Dragon Ball ma in estasi per l’uscita di Sea of Thieves, vi rimando agli articoli citati, ai video ebmbeddati (gergo tecnico, che ne volete sapere…) e ai giochi elecanti – nella speranza che anche solo uno di voi possa comprarsi CHUCHEL per dirmi com’è.

– Giovanni “ProngedLeaf” Casa

Facebook Comments