Come sono i precostruiti Commander 2018 di Magic the Gathering?

Con data d’uscita fissata per il 10 agosto, siamo finalmente in possesso delle decklist e degli spoiler completi dei mazzi precostruiti Commander 2018 di Magic the Gathering. Quattro mazzi, quattro temi molto interessanti, ma saranno interessanti anche le rispettive esecuzioni?

Dai temi ai Planeswalker dei mazzi Commander 2018

Le prime informazioni che sono state diffuse a suo tempo furono i temi e i colori dei quattro precostruiti di MTGC18:

  • Izzet (UR) Artefatti
  • Esper (WUB) Manipolazione Top Deck 
  • Jund (BRG) Terre
  • Bant (GWU) Incantesimi

Ovviamente, è salita subito la scimmia per Jund Terre e Bant Incantesimi, mentre c’è stata curiosita per quale comandante avrebbe potuto offrire Izzet Artefatti e che tipo di approccio avrebbe dato Esper Top Deck. Insomma, come al solito, i prodotti Commander hanno dato il via agli spoiler con l’hype alle stelle.

Il passo successivo è stato il leak (come ogni buona stagione di spoiler targati Magic the Gathering che si rispetti) dei quattro comandanti. Wizards of the Coast sta cercando di spingere in tutti i modi per far accettare i Planeswalker come comandanti legali dalla comunità di giocatori e così abbiamo avuto quattro nuovi viandanti comandanti: Saheeli, la Talentuosa, Aminatou, la Plasmatrice del FatoLord Windgrace e Estrind, la Mascherata.

A prima vista, questi comandanti mostrano grandi differenze tra di loro:

  • Saheeli, comandante dal costo contenuto, supporta per la prima volta l’archetipo token orientato agli artefatti nei colori UR e lo fa combinandolo con Big Spell;
  • Aminatou è semplicissima da lanciare ma sembra confondersi su come manipolare la cima del
    mazzo mentre cerca di proporre anche un approccio Blink e una Ultimate prevedibile e spesso inutilizzabile;
  • Windgrace è quello che richiede più mana per essere lanciato, ben 5 in CMC, ma è anche quello più coerente e dalle ablità più forti;
  • Estrid, anche lei dal costo contenuto, sembra voler proporre approcci voltron o combo orientato alle auree ma è necessario lavorarci bene attorno per poterla sfruttare appieno.

Ovviamente è Lord Windgrace a sembrare il comandante più forte di quelli proposti da Commander 2018. Poi, dopo i vari spoiler, sono arrivate le liste complete.

Perché le liste dei precostruiti non sembrano soddisfarci?


Diciamolo subito: il problema dei precostruiti di Commander 2018 è che hanno proposto dei temi più o meno particolari e ogni giocatore ha fantasticato, in base alla propria esperienza e alle proprie speranze, sulle possibili liste e possibili ristampe. Le liste ufficiali, invece, hanno a tratti banalizzato i concetti proposti e hanno proposto carte non sempre focalizzate su un unico approccio.

Nonostante ogni giocatore EDH sappia che è necessario scegliere una strategia e abbracciarla fino in fondo se si vogliono ottenere risultati costanti, questi stessi giocatori sembrano dimenticare che i precostruiti sono principalmente rivolti a chi vuole iniziare a giocare questo particolare formato multiplayer e che hanno sempre proposto più di un approccio con delle liste non ottimizzate ma facilmente ottimizzabili.

Ecco perché troviamo tra le liste quelle ristampe che ormai sono quasi una certezza dei precostruiti Commander di Magic the Gathering! Iniziando proprio da Anello Solare, ormai irrinunciabile, ecco spuntare Ritornare Polvere, Vagabondo Pensoso, Rappezzare, Atto Blasfemo e Vendicatore di Zendikar per citarne giusto una per colore.


Questo è anche il motivo per cui siano presenti ben tre leggendarie aggiuntive in ogni mazzo, oltre al comandante, che non seguono necessariamente la strategia proposta. Si tratta di carte nuove offerte a tutti i giocatori e diversi approcci offerti a chi deciderà di giocare il mazzo e modificarlo a proprio piacimento.

Questo però non spiega perché un mazzo Terre sia diventato un mazzo Terraferma o perché un mazzo Manipolazione Top Deck sia diventato un Blink/Miracle Control~. È vero, anche Token e Aura non erano proprio quello che ci aspettavamo, ma quantomeno sono approcci interessanti e con un certo spazio per sperimentare.

Sì, ma le liste di Commander 2018? Le liste sono nella media delle le altre edizioni.

Di certo non hanno ristampe incredibili o carte potenzialmente giocabili in qualsiasi commander da qui all’eternità, ma ci sono gran belle carte per chi si sta avvicinando al formato. Insomma, come mazzi introduttivi continuano a svolgere egregiamente il loro lavoro e di certo attirano giocatori diversi in base alle strategie proposte.

Vediamo, però, le carte più interessanti anche per giocatori un po’ più navigati, dividendole in base ai mazzi:

Saheeli, la Talentuosa:
  • Tawnos, Apprendista di Urza: questa leggenda è relativamente sinergica con Saheeli e con il mazzo, ma può facilmente essere presa dai Brewer per costruirci attorno un bel mazzo Commander. A dir poco interessante, lascia davvero tanto spazio per la nostra fantasia!
  • Brudiclad, Ingegnere Telchor: perfettamente in tema con l’approccio del mazzo, Brudiclad è facilmente eleggibile a comandante di strani mazzi combo basati su pedine. Io terrei questa leggenda sotto controllo.
  • Arraffatore di Tesori: questa è una di quelle carte che grida “SBAGLIATO” a squarcia gola. Contando che molto del mana fixing e ramp in Commander è fatto tramite le Mana Rock, una carta del genere rischia veramente di diventare fastidiosissima e facile bersaglio di rimozioni.
  • Direttiva di Saheeli: battezzata subito la Flusso d’Origine con Improvvisare, questa stregoneria rossa si concentra solo sugli artefatti. Potrebbe essere facilmente giocabile in un mazzo a tema, ma bisogna valutarne l’effettiva efficacia in base al numero di artefatti inseriti nel proprio mazzo.
  • Flagello dell’Incantatore: anche se il rosso continua (giustamente) a non avere rimozioni per gli incantesimi, questa è la carta che più ci si avvicina. Certo, la scelta spetta al controllore dell’incantesimo incantato ma, almeno, potremo punirlo ripetutamente nel caso non decidesse di sacrificarlo.
Aminatou, la Plasmatrice del Fato:
  • Yuriko, l’Ombra della Tigre: il comandante che tutti gli amanti dei Ninja stavano aspettando. Punto. (grazie mamma wizzy)
  • Varina, Regina Lich: se Lo Scarabeo Divino era il comandante perfetto per giocare UB Zombie, Vanira è il comandante perfetto per giocare Zombie. Oltre a dare accesso a tutte quelle creature introdotte nel blocco Amonket, questa leggenda ha un’abilità sinergica con il tema e abusabile anche per altri approcci. Fantastico!
  • Yennett, Sovrana Criptica: questa sfinge ha un effetto tanto particolare da essere quantomeno intrigante. Sicuramente inizieranno a spuntare diverse liste con lei come comandante.
  • Appellarsi ai Morti: finalmente una carta nera con Miracolo! Giustizia è stata fatta! Tra l’altro, è anche un effetto di rianimazione piuttosto forte che potrebbe riservare belle (o brutte) sorprese.
  • Nebbia Primordiale: il bello di questo incantesimo è che aumenta le carte a nostra disposizione in maniera strana e alquanto imprevedibile per i nostri avversari. Il bello è che potrebbe essere usata anche in mazzi focalizzati sul blink per mettere in gioco creature enormi con uno sfrozo minimo.
Lord Windgrace:
  • Gyrus, Risvegliatore di Cadaveri: non tanto abusabile per il modo in cui funziona il suo secondo effetto, questa idra avrà comunque il suo popolo di fedeli. Conta anche che eventuale Tassa sul Comandante si trasformerebbe comunque in segnalini +1/+1 ed è chiaro che non è affatto una carta da sottovalutare.
  • Seminatore di Legnotorto: se c’è una carta che incarna maggiormente l’idea di un mazzo Terre in questo precostruito è sicuramente il Seminatore di Legnotorto. Questa creatura sembra voler consigliare a tutti gli amanti dell’archetipo di divertirsi a giocare Miniera a Cielo Aperto e simili, il che potrebbe essere molto divertente per loro e poco per noi.
  • Rimescolamento della Realtà: che questo effetto sia forte lo sappiamo dai tempi di Polimorfismo, ora aggiungeteci il fatto di poterlo rigiocare a piacimento scartando una terra.
  • Drago in Cova: un drago infuriato che mette in gioco pedine che mettono in gioco altre pedine quando muoiono non è di certo qualcosa da prendere sotto gamba. Che vogliate giocare Terraferma o Sacrificio, questo potrebbe essere il drago che fa per voi!
  • Giudizio di Windgrace: poter distruggere un permanente non terra è sempre bello, poterlo fare per ogni avversario con cui non abbiamo stretto accordi lo è ancora di più!
  • Idra Linguafrusta: più che come una creatura, vedila come una rimozione di massa per le creature volanti che può essere facilmente tutorabile in Verde. Niente male, vero?
Estrind, la Mascherata:
  • Tuvasa, Illuminata dal Sole: se la vostra idea di mazzo incantesimo è un mazzo Voltron, questa è la leggenda che fa per voi! Facilmente intercambiabile con Estrind, Tuvasa può essere giocata anche con il precostruito e, grazie al suo effetto di pescaggio per la prima magia incantesimo giocata, potrebbe rivelarsi piuttosto forte anche così.
  • Kestia, la Coltivatrice: come te Tuvasa, anche Kestia offre un bell’effetto di pescaggio oltre ad Conferire, una meccanica intrigante da provare con il proprio comandante.
  • Melma Famelica: questa simpatica creatura può offrire una bella risposta a mazzi che abusano del sacrificio delle creature per poi riportarle in gioco dal cimitero. Potrebbe, ma vale la pena tenerla d’occhio.

E con questo direi che abbiamo spolpato abbastanza i mazzi precostruiti di Commander 2018. Tu che ne pensi? Ci sono carte che non ho citato che per te avranno impatto su Magic the Gathering? Quali mazzi hai intenzione di comprare o provare? Fammelo sapere nei commenti e, intanto, ti auguro un buon divertimento!

Alessandro d’Amito

Facebook Comments

Fanatico Caotico alla continua ricerca di qualcosa da fare che spazia nel più ampio spettro possibile di geekitudine!