Cannabis legale in America, 3 anni dopo

Nell’ormai lontano luglio 2014, a Washington apriva il primo dispensario per la vendita legale di Cannabis. Sono passati tre anni da quel giorno, e a quanto pare la legalizzazione del THC ha avuto i suoi effetti.

CannabisInnanzitutto l’apertura di nuovi punti vendita dedicati alla Cannabis sativa hanno generato nuovi posti di lavoro, con il conseguente aumento dell’occupazione.

In secondo luogo, è calato il consumo della canapa. Nel 2014 si registrava un consumo del 20% da parte soprattutto di studenti liceali, mentre ad oggi il consumo è al 17% da parte soprattutto di uomini adulti.

Terzo, grazie al guadagno dello Stato derivato dall’acquisto della Cannabis legale sono in aumento i progetti sociali che lo Stato mette in atto.

Ultimo, ma non meno importante, il prezzo è in netto calo. Nel luglio 2014 il prezzo dell’erba al dettaglio era superiore ai 20 dollari al grammo, mentre adesso si aggira intorno ai 7,38 dollari ed è destinato a scendere fino a 6 dollari. Questo comporta una notevole diminuzione del mercato illegale di THC.

In conclusione, la legalizzazione della Cannabis ha portato notevoli benefici allo stato di Washington, sia per i potenziali consumatori attratti dall’illegalità, sia per lo Stato.

Beppe Dammacco

Facebook Comments